A Whitstable, nel Kent, l'annuale Festival dell'Ostrica con Ospiti Speciali...

Il Principe Carlo e Camilla, la Duchessa di Cornovaglia, in visita all' Oyster Festival in Whitstable:

La Coppia Reale ha iniziato un tour della contea partecipando all’annuale  Whitstable Oyster Festival

Le Migliaia di persone presenti all’evento hanno accolto con calore ed affetto Carlo e Camilla  in quella che è stata la prima uscita pubblica dopo la nascita del  loro primo nipote, il principe George.

Il Principe Carlo e consorte hanno incontrato i pescatori locali e alcuni titolari di aziende ittiche nel porto di Whitstable; il futuro Re ha  anche pescato un'ostrica a Whelks West   e dopo averla degustata si è asciugato la bocca con grande soddisfazione aggiungendo: : ' The things I do for England, eating Oysters! '

   La prima edizione dell' Oyster Festival Whitstable   ha avuto luogo nel 1985, ma le sue origini si possono far risalire al periodo normanno, quando ai pescatori locali venne concessa  una speciale licenza di pesca per i mesi estivi.
L’Ostrica autoctona britannica o ostrica 'flat' depone le uova da maggio ad agosto per cui questo non è il periodo migliore per consumarla , ma l'ostrica di scoglio, varietà più comune, che è stata introdotta dal Pacifico specificatamente per l'allevamento, ha abbondantemente saziato anche i palati più esigenti in questa edizione 2013 del festival dell'ostrica.
L'evento coinvolge per  sette giorni, fino al 2 Agosto,  tutti gli abitanti e i numerosi turisti che affollano la cittadina costiera nella regione del Kent  e quotidianamente comprende, tra le varie iniziative,  la Parata intitolata lo ' Sbarco delle ostriche ' , durante la quale il raccolto della giornata è portato a terra per una benedizione formale e poi consegnato ai ristoranti locali.
Vi è anche una fiera gastronomica e un concorso per  mangiatori di  ostriche, e l'evento culmina con uno spettacolo pirotecnico in mezzo al vecchio porto.

Nelle immagini alcuni momenti in cui il Principe e la Duchessa si sono amabilmente intrattenuti con i partecipanti alla Parata e poi negli stands degli Ostricultori, incontrando infine l'Ambasciatore Gildo Angelo Carabelli con cui hanno scambiato cordiali parole e firmato il Libro d'Onore della Confraternita. 

 




Foto dell'evento